Virtualizzazione: QEMU

Qemu implementa un particolare sistema di emulazione che permette di ottenere un’architettura nuova e disgiunta in un’altra che si occuperà di ospitarla. Questo software è conosciuto grazie alla sua velocità di emulazione – rispetto a sistemi di virtualizzazione completamente software, quali VMware e Virtual Box – ottenuta grazie alla tecnica della traduzione dinamica.

Qemu è in grado di funzionare su tutte le piattaforme (Windows, Unix/linux e Mac), noi l’abbiamo testato solo su piattaforma host Linux, emulando sistemi operativi Microsoft e Linux. Sulle guide ufficiali, la virtualizzazione di sistemi Microsoft viene indicata come non ancora supportata pienamente, dalla prova effettuata, sembra che il sistema invece si comporti bene e mantenga le modifiche effettuate.

L’unica nota dolente è la configurazione della rete, bisogna spendere un po’ di tempo per gestirla al meglio. La nota positiva è la facilità di installazione e utilizzo, per inizializzare una nuova macchina virtuale è sufficiente creare il disco virtuale, e di seguito eseguire l’installazione del sistema operativo da emulare.

Di seguito alcuni riferimenti di pagine che abbiamo consultato durante i nostri test.

Tag: ,