I nostri programmi preferiti per Windows

In questo post voglio elencare alcuni tra i più preziosi strumenti che fanno o hanno fatto la loro parte di lavoro sui nostri desktop (e, grazie a noi, anche su quelli dei nostri clienti e collaboratori). L’ordine è volutamente sparso.

Cobian Backup

Un tool validissimo per fare un semplice backup di una o più macchine Windows. Permette il backup da diverse sorgenti a diverse destinazioni, che siano locali, di rete Windows o FTP. Permette di comprimere i dati, di salvare più copie storiche, di salvare solo i file modificati. Uno strumento fatto veramente bene. Gratuito ma non open source (tranne che la versione 8).

Firefox e Thunderbird

Poco da dire, ormai li conoscono tutti. Piace soprattutto la rapidità di evoluzione e le infinite possibilità di espansione offerte dai plugin esterni. E poi vanno su Windows, Linux e Mac e offrono quindi una coerenza tra i vari sistemi. Gratuiti e open source.

Crimson Editor

Peccato sia un progetto abbandato, nell’informatica si invecchia in fretta. E’ un editor per Windows veramente utile. Gratuito e open source.

FileZilla

Un client FTP flessibile e veloce, soprattutto dalla versione 3. Disponibile per Windows, Mac e Linux. C’è anche una versione server per Windows. Gratuito e open source.

OpenOffice

Un sostituto egregio di Microsoft Office. Per chi usa Ms Office da anni, può esserci un po’ di dazio da pagare nel riabituarsi a un nuovo strumento. Per chi inizia adesso a usare il computer o apre una nuova attività, la scelta non si deve neanche porre: andate su OpenOffice. Per Windows, Linux e Mac. Gratuito e open source.

Adobe Reader

Uno standard “de facto”. Gratuito ma non open source.

WinZip

L’unico, l’originale. Non è gratuito (contrariamente a quanto si pensa in genere) nè open source. Ma è uno strumento indispensabile. E merita di essere acquistato, se non altro per le volte che l’abbiamo usato negli anni prima di Windows XP. Come dice uno dei loro splendidi slogan, “paying for WinZip is good karma”.

Avast Antivirus

Nella gamma di antivirus alternativi (non i “mostri sacri” Symantec o McAfee) ci sembra robusto, affidabile, ma leggero: facile da installare e da aggiornare. Fa il suo lavoro nell’ombra, senza farsi notare. Come dovrebbe essere qualunque buon antivirus. Gratuito per uso casalingo.

Tag: , , , , , , ,

Commenti (2)

I commenti sono chiusi.