Continua la serie di articoli su Apache

Come già anticipato in un post precedente, Cesare sta pubblicando sul suo blog una serie di articoli di approfondimento di Apache. La serie procede in maniera talmente spedita che non è stato possibile annunciare le uscite una per una… vediamo di fare un riepilogo di quanto disponibile ad oggi.

Gli articoli pubblicati nell’ultimo periodo

Nell’articolo “Avviare, riavviare e arrestare Apache” ci vengono illustrati i comandi e i requisiti fondamentali per l’esecuzione del servizio, tra cui il fatto che solo l’utente root può avviare il processo principale, salvo poi avviare dei “figli” che vengono invece eseguiti dall’utente associato al servizio stesso (solitamente “www-data“).

Nell’articolo “Apache – Binding” ci vengono illustrate le configurazioni necessarie per decidere su che interfacce di rete e su che porte stia in ascolto il nostro server web, inclusa la possibilità di usare una porta per le connessioni criptate (mod_ssl).

Nell’articolo “Apache – File di configurazione” ci viene spiegato il funzionamento del file di configurazione, in particolare il fatto che la configurazione è composta da diversi file, dedicati ad aspetti specifici o a singoli virtual host. Questo consente una maggior flessibilità.

Nell’articolo “Apache – Sezioni nel file di configurazione” vediamo alcune delle sezioni più importanti che possono essere inserite all’interno dei file di configurazione, come ad esempio quelle che si attivano solo in presenza di condizioni particolari; nonchè le due – molto usate – directory e location.

Nell’articolo “Apache – Un primo esempio pratico“, Cesare ci aiuta a sperimentare quanto appreso fin qui grazie a una applicazione reale.

Nell’articolo “Apache – Caching dei contenuti” vengono approdonditi i due principali moduli per effettuare cache dei contenuti, per migliorare le prestazioni del nostro web server e velocizzare il caricamento del sito.

Nell’articolo “Apache – Negoziazione dei contenuti, variabili d’ambiente e DSO” vengono approfonditi alcuni argomenti avanzati, non frequentemente necessari, ma che può essere utile conoscere per un approfondimento completo di Apache.

E andiamo avanti…

Come vedete, c’è già del buon materiale per aumentare la nostra competenza sul web server più diffuso al mondo. Ma non finisce qui: sono in programma altri articoli, per cui se siete interessati a questo argomento, tornate a verificare nei prossimi giorni!

apache, sistemista