Risposta a un confronto tra VirtueMart e Tienda

Il nostro collega Flavio Copes scrive sul suo blog un post a favore di Tienda, una nuova soluzione di  e-commerce per Joomla. Siccome non mi trovavo d’accordo con alcune delle osservazioni, stavo per scrivere un commento: quando ho capito che il commento si allungava troppo, ho deciso di scrivere invece un post sul nostro blog.

Ecco le mie risposte alle valutazioni di Flavio.

Il confronto è positivo

Prima cosa: il confronto è sempre positivo. Noi, pur essendo utilizzatori esperti di VirtueMart, teniamo sempre gli occhi aperti per le soluzioni alternative, in modo da capire cosa ci stiamo perdendo e/o ogni tanto valutare se la nostra sia la soluzione migliore. Per il momento, sulla base delle nostre esigenze, VirtueMart è ancora la soluzione migliore per un e-commerce per Joomla.

Detto questo…

I motivi che Flavio cita per preferire Tienda sono:

  1. VirtueMart non è un’estensione per Joomla, ma un software adattato per quest’uso
  2. VirtueMart molto probabilmente non funzionerà con Joomla 1.6 (niente legacy mode)
  3. Tienda è pensato in modo specifico per Joomla, ed è garantito il funzionamento con Joomla 1.6

Affrontiamoli uno per uno e vediamo perchè non mi convincono.

Non è una estensione per Joomla?

VirtueMart deriva da phpShop, un software di e-commerce standalone. Già ai tempi di Mambo (che per chi non lo sapesse, è l’antenato di Joomla) si era trasformato in mambo-phpShop, come estensione specifica per Mambo. Quando è nato Joomla. VirtueMart ha preso il suo nome attuale. Nel frattempo, lo sviluppo di phpShop è stato abbandonato.

Quindi sono ormai molti anni che VirtueMart viene sviluppato unicamente come estensione per Mambo / Joomla. Se è vero che a livello di “codice” ci sono ancora tracce della struttura logica preesistente, e che la struttura MVC tipica di Joomla 1.5 non è ancora stata implementata (il team ci sta lavorando esattamente in questo periodo), non si può affermare che non si tratti di una estensione per Joomla.

Esistono molte altre estensioni meravigliose che non rispettano la logica MVC di Joomla, o che fino a pochi mesi fa funzionavano in modalità Legacy, o che derivano da software esterni (specialmente forum). Di per sè, questo non è un motivo sufficiente per abbandonare un software che, a tutti gli effetti, svolge il proprio compito.

Non funzionerà con Joomla 1.6?

Sono pronto ad essere smentito da chi ne sa di più, ma a mio avviso dire che VirtueMart non funzionerà con Joomla 1.6 perchè non c’è il Legacy Mode è errato. VirtueMart non ha bisogno del Legacy Mode per funzionare su Joomla 1.5, a meno che non abbiate per errore installato il pacchetto di VirtueMart per Joomla 1.0.

Come spiegato in questo post, la maggior parte delle estensioni avrà bisogno di piccoli ritocchi per essere compatibile con la nuova versione di Joomla. I nostri test rivelano, tanto per fare alcuni esempi, che sulla versione Alpha di Joomla non si riescono a installare VirtueMart, ma nemmeno DocMan 1.5, PhocaGallery 2.6.2, Kunena 1.5.7 : tutte estensioni rilasciate nel corso degli ultimi 3/4 mesi.

In questo senso, VirtueMart ha gli stessi problemi della maggior parte delle estensioni attuali. E per dare un contesto ancora più chiaro, ricordiamoci che Joomla 1.5 non è destinato a sparire entro breve. Dall’uscita della 1.6 alla sua adozione come standard passeranno ancora come minimo molti mesi.

Tienda è pensato in modo specifico per 1.6?

Ah, il mito del software nuovo. Riscrivere tutto da zero è la cosa più divertente per un programmatore, e quasi sempre la scelta sbagliata. I software vecchi – soprattutto in ambito open source – sono robusti, provati, testati, debuggati. Sono in giro da anni e fanno il loro mestiere. Se il progetto fosse abbandonato, mi preoccuperei: ma se la community è viva e vegeta, affidarsi a una estensione che ha anni di esperienza è una buona cosa.

Tienda sarà un software fantastico? Può essere.Userà il sistema MVC di Joomla 1.5 / 1.6? Chiaro. Ma per ora è una versione 0.x, giovane, probabilmente immatura, che deve farsi le ossa. L’e-commerce non è una galleria fotografica: è un software complesso, e ha bisogno di tante cose che si incastrino nel verso giusto.

Adattare il software di VirtueMart alla nuova logica di sviluppo probabilmente costa molto meno tempo e soldi rispetto a rifare da zero un software che presenti le stesse funzionalità.

Conclusioni

Le novità e la concorrenza sono sempre favorevoli per l’utente finale. Lo sviluppo di tanti browser, tanto per fare un esempio, ha decisamente alzato il livello di qualità e la velocità di aggiornamento di ciascuno.

Terremo gli occhi aperti sul progetto Tienda. Siamo felici che il progetto VirtueMart non dorma sugli allori ma debba darsi da fare per aggiornarsi. Ma scartarlo in favore di una estensione completamente nuova e appena uscita dal ciclo Beta è una operazione molto, molto coraggiosa: meglio procedere con cautela.

Commenti (11)

  • Non sono così sicuro che adattare virtuemart a joomla1.6 sia così facile, soprattutto se si vuole fare un lavoro fatto bene. Joomla1.6 introdurrà un ACL evoluto ma virtuemart difficilmente ne farà uso visto che ha una sua gestione degli utenti. Riadattare una parte come questa (ma non solo) richiederebbe tempo e soprattutto diventa difficile mantenere un codice che a forza di patch su patch inizia a diventare poco chiaro….

  • @Barra:
    grazie per il tuo commento, ma devo smentirti! 🙂
    VirtueMart non ha una sua gestione degli utenti. Gli utenti di VM sono gli stessi di Joomla, in VM c’è solo una tabella con dei dati aggiuntivi (quelli di fatturazione).
    Le ACL di Joomla sono un’ottima cosa ma fortunatamente non andranno a intaccare il funzionamento base, ovvero chi non vuole o non ha bisogno di usare le ACL andrà avanti a lavorare con Joomla come ha sempre fatto.
    Ti posso inoltre dire che stiamo lavorando direttamente sul codice di VirtueMart 1.5 (contribuendo al progetto originale) e lo sforzo principale è proprio quello di usare ovunque possibile le classi native di Joomla piuttosto che quelle specifiche di VirtueMart.
    In altre parole, il lavoro che “richiederebbe tempo” è già in corso da qualche mese. Così come Joomla dalla versione 1.0 alla 1.5 ha fatto un enorme salto di qualità, soprattutto nella pulizia e organizzazione del codice, così ci auguriamo che possa essere per VirtueMart 1.5. In modo che non sia più un “patch su patch”.

  • Scusami per il ritardo nella risposta ma mi ero perso il tuo post.

    Sarà anche vero che con la versione 1.5 le cose andaranno meglio ma mi sembra che ormai si sia perso il treno…..
    Sono anni che si attende una riscrittura di tante parti, il supporto multivendor (che sarebbe utilissimo in un progetto che sto avviando ora, tant’è che ho contattato quelli di tienda per sapere una data attendibile, altrimenti dovrò “ripiegare” su magento) ecc.
    Oggi patchare il codice è estremamente difficile e temo che lo sarà ancora per un bel pò (visto che non ho trovato notizie relative a una data di rilascio della 1.5).

  • @Barra:
    ho una buona notizia: da adesso facciamo parte ufficialmente del team di VirtueMart. Quindi:
    a) possiamo darti notizie certe
    b) possiamo contribuire al codice
    In particolare, ci stiamo occupando direttamente del rilascio della 1.1.5, che è prevista entro fine mese e che porterà piccole modifiche (nuovo sistema di pagamento PayPal, più altre correzioni minori).
    Più o meno entro lo stesso periodo la 1.5 sarà disponibile in fase “Alpha”. Ovviamente non è ancora il caso di tenerla in considerazione per progetti che partono in questi mesi, ma siamo sulla strada buona. E ti garantisco che è stato fatto un ottimo lavoro.
    Per Tienda, sono stato alla conferenza di JAndBeyond e ho assistito alla presentazione da parte del principale sviluppatore. Ha confermato le mie impressioni: è un programma giovane, avrà bisogno di tempo per maturare al di là della data di rilascio ufficiale. E poi c’è un problema: si concentra sulla comodità dell’amministrazione, ma per la nostra esperienza il problema dell’ e-commerce è migliorare l’esperienza utente.
    Da questo punto di vista non ho notato grandi idee in Tienda, ovvero lo schema è quello solito (categorie, gruppi, e checkout con registrazione).
    La cosa migliore di VirtueMart rispetto agli altri progetti di cui si è parlato e che non è necessario stare fermi ed aspettare che migliori: si può partecipare direttamente e contribuire a migliorarlo. Questo a noi piace ed è il motivo principale per cui è stata la nostra scelta, al di là del mero confronto tra features.
    Mi farebbe piacere scambiare altre informazioni! Magari ci aiuti a portare avanti il progetto VirtueMart 😉
    Se vuoi contattarci direttamente via e-mail, siamo a disposizione.

  • Vero che è da migliorare l’esperienza “lato utente” ma attualmente virtuemart è troppo dispersito anche lato amministratore anche se IMHO sarebbe molto molto facile renderlo più pratico e funzionale.

    Oltre alle 2 viste attuali basterebbe introdurre una “modalità non so una mazza di ecommerce”, dove c’è un unico pulsantone INSERISCI PRODOTTO e la li parte un wizard che chiede in sequenza tutte le info necessarie. Stessa cosa per la categoria e per i venditori (apppppprosito: hai notizie per il multivendor?)

    Inoltre la reportistica la sposterei da un’altra parte e avrebbe senso creare un tools per la gestione delle notifiche, vero punto dolente di VM (ma anche qui gli altri sono messi nello stesso modo!).

    E ancora: API per integrarle il tutto con altre piattaforme (ad esempio CRM, esistono ottimi strumenti opensource e oggi le aziende necessitano di questi tools), maggiore skinnabilità lato utente ecc.

  • @Barra:
    il “multivendor” è ancora lontano. Per il resto, dici tutte cose sensate ma che non credo verranno fatte con massima priorità. Il trasporto alla 1.5 è stato più che altro il trasporto in modalità MVC del codice: la parte di amministrazione non cambia molto.
    Con un codice più ordinato, tuttavia, lo sviluppo futuro dovrebbe procedere più speditamente.

  • Ciao! E’ da qualche giorno che cerco commenti, prove e test su componenti ecommerce per joomla, ovvero Virtuemart, Tienda e l’estensione k2+Virtuemart…

    Ho già letto il libro “Joomla! & Virtuemart” di Roberto Chimenti, utilissimo, che mi permette di utilizzare molto bene (credo) Virtumart, ma dovendo creare un nuovo sito di ecommerce (al momento solo come vetrina, in primavera come ecommerce), mi stò guardando intorno per cercare il miglior componente tra questi, considerando la possibilità di aggiornarlo con Joomla 1.6…

    Quindi, non avendo esperienza con l’ecommerce e Joomla, chiedo a voi un consiglio su quale utilizzare tra questi indicati e il motivo principale della scelta…

    Grazie!!

    p.s. Sarei più orientato a Virtuemart, per aver letto le sue funzionalità e per l’ottimo supporto creato in questi anni, ma guardando il sito ufficiale, italiano e non, sembra che il tutto sia in una fase di assoluto “stallo”, cosa descritta anche da qualche forumendolo utilizzando il termine “è oramai morto…)

  • @Tommy:
    morto? E io che sto lavorando un’ora al giorno per risolvere i bug della 1.1.6, allora, sto lavorando a vuoto? 🙂

    L’ho già descritto altrove ma lo ripeto qui.
    Da circa Settembre 2009 a circa Maggio 2010 VirtueMart ha attraversato in effetti un brutto periodo. Il team era un po’ allo sbando e il lavoro era rimasto molto indietro.
    Da Giugno 2010 è ripartito tutto alla grande; a Luglio è uscita la 1.1.5, tra 2 GIORNI (salvo imprevisti) esce la 1.1.6, la settimana scorsa è uscita la BETA della 1.5 ed è una figata. Quindi VirtueMart può piacere o meno, ma è un progetto vivo e vegeto, rodato, con una base di utenti enorme.

    Magento è un progetto di ilivello diverso, molto più complesso anche da personalizzare e con dei requisiti hardware superiori (per la versione 2 hanno detto che RISCRIVONO tutto il codice, aiuto).
    Tienda è molto promettente (l’ho visto e l’ho provato) ma è ancora un pochino immaturo e poco usato. Di buono ha che con una azienda alle spalle, puoi contare su un supporto solido (in teoria, io non ho mai provato).

    P.S. il sito italiano di VirtueMart è gestito quasi interamente da una sola persona a tempo perso. Se non lo vedi muoversi molto, questo non vuol dire che il progetto originale non stia andando avanti.
    Ricordiamoci sempre che VirtueMart è sviluppato da persone come me e te nel proprio TEMPO LIBERO, senza nessuna forma di sovvenzione.

  • Grazie per la tua risposta! Mi fà molto piacere leggere che il progetto è comunque in continuo sviluppo, nonostante all’apparenza non sembrava…
    Il supporto di un gran numero di utenti sicuramente rende VirtueMart la scelta principale e ideale per eventuali problemi, curiosità e modifiche…
    Grazie a Te e a chi ti aiuta nello sviluppo del progetto, la mia scelta è fatta…

    Grazie ancora!
    Thomas

  • VM+1.5+k2+k2mart=search che non trova i numeri degli articoli, coupon non funzionanti, casini con iva. Ottimi motivi per non impiegare tempo con un sistema inefficiente. Peraltro VM ha problemi per importare ed esportare articoli con metadesc e metakey. Tienda non so: se qualcuno ha qualche news l’apprezzerei.

  • @Peter Parket:
    non ho mai usato k2 nè k2mart quindi non saprei risponderti in merito alla valutazione di tale sistema. So per certo che VirtueMart, con tutte le sue complessità e i suoi limiti, funziona e permette a un sacco di persone di guadagnarsi da vivere tramite un proprio negozio di e-commerce 🙂
    Per chi non lo sapesse, è uscito da pochi giorni VirtueMart 2 RC 2, ovvero una seconda “Release Candidate” di VirtueMart 2, quindi siamo molto vicini al rilascio stabile di questa nuova versione di VirtueMart. I passi avanti saranno notevoli.
    Per quanto riguarda Tienda, mi sono ripromesso molte volte di provarlo a fondo ma non per ora non sono andato oltre l’installazione di base e creazione di un paio di articoli. E’ sicuramente molto promettente, ma come ho già scritto nell’articolo rimane un programma “giovane” (peraltro, ad oltre un anno dall’uscita dell’articolo originale, Tienda è ancora in fase 0.x, quindi immagino che lo sviluppo abbia avuto un certo rallentamento).

I commenti sono chiusi.