PhocaGallery e il codice nascosto

Più di un anno fa abbiamo segnalato che l’estensione OzioGallery usa del codice offuscato per proteggere il link a Joomla Italia (http://www.joomla.it).

A quanto pare non è l’unica estensione di foto gallery per Joomla che usa questa tattica: è in compagnia niente di meno che di Phoca Gallery.

Codice offuscato

Si parla di codice offuscato quando si usano delle tecniche di programmazione molto complicate o addirittura completamente inutili, al solo fine di non permettere facilmente a chi legge il sorgente di capirne la funzione.

Spesso viene usato nei sistemi proprietari per evitare che qualcuno possa semplicemente copiare e riutilizzare il proprio codice, oppure – come nelle estensioni citate – per proteggere un link pubblicitario al proprio sito.

Questo non è open source

Siamo anche noi una azienda che lavora nel mondo Joomla e cerca di vendere il proprio lavoro.

Capiamo perfettamente la necessità di farsi pagare o perlomeno, nel caso di componenti gratuiti, di farsi pubblicità.

E siamo perfettamente consci che molti utenti del web – anche tra i professionisti – non sempre rispettano i termini della licenza di utilizzo di un software a meno che non ci sia un sistema di protezione efficace.

Ma continuiamo a pensare che usare codice offuscato vada contro i principi dell’open source e non vada fatto nemmeno per una estensione gratuita.

Phoca Gallery

Ian di Phoca.cz usa dei sistemi piuttosto ingegnosi e  – una volta scoperti – persino divertenti per nascondere il suo link.

A suo merito, va detto che:

  • a differenza di Ozio Gallery, per i prodotti Phoca esiste la possibilità di acquistare una versione a pagamento che rimuove il link
  • i prodotti di Phoca.cz sono tutti molto utili e ben fatti nonostante siano distribuiti gratuitamente

Ciò nonostante… ci auguriamo che Phoca.cz rimuova il codice offuscato e trovi un sistema più trasparente per ottenere soldi e/o pubblicità dal proprio lavoro.

estensioni, joomla, programmatore