Prodotti padre e figlio in VirtueMart 2

Confusi in merito alla creazione di prodotti padre / figlio in VirtueMart 2? Lo siamo stati anche noi! 🙂
Vediamo quindi di fare un po’ d’ordine.

N.B. l’articolo presuppone che siate già confidenti con l’inserimento e modifica di prodotti in VirtueMart

Cosa sono i prodotti padre / figlio

Cominciamo dalle basi: per “variante” di un prodotto si intende una caratteristica che può cambiare.

Ad esempio, una maglietta può essere rossa, blu, verde: durante l’acquisto, l’utente sceglie il colore preferito.

Questo si può ottenere con un semplice campo personalizzato di tipo “Variante carrello”.

Ma fin qui, non stiamo creando prodotti padri e figli: stiamo solo creando un prodotto con delle opzioni modificabili in fase di acquisto. Il prodotto è sempre lo stesso; la scorta a magazzino che viene ridotto in fase di acquisto è sempre la stessa.

La creazione di prodotti padri e figli si rende necessaria quando ciascuna delle possibili varianti deve essere trattata come un prodotto separato.

Ad esempio, se le maglietta rossa, verde, blu hanno ciascuna un proprio codice e una propria scorta di magazzino, allora vanno gestite come prodotti figli.

La soluzione più semplice: prodotti figli senza campo variante

Supponiamo che invece di avere un colore specifico – come rosso, verde, blu – abbiamo semplicemente tre versioni della stessa maglietta che corrispondono rispettivamente a Spiderman, Hello Kitty e Sherlock Holmes.

In questo caso la procedura è la seguente:

  1. Creo un prodotto padre “Maglietta” con tutte le caratteristiche comuni (peso, prezzo, e cosi via)
  2. Sempre nella scheda del prodotto padre, aggiungo tre prodotti figli cliccando sul pulsante “Aggiungere prodotto figlio”
  3. Modifico ciascuno dei prodotti figli personalizzando nomi, codici, immagini e quantità a magazzino
    E fin qui, ho creato la relazione tra i prodotti. Ora devo mostrare il tutto in frontend per consentire all’utente la selezione dei prodotti figli.
  4. Creo un campo personalizzato di tipo “Variante figlio generico”, a cui posso dare come titolo “Scegli un prodotto figlio” o “Scegli una versione del prodotto”
  5. Aggiungo tale campo personalizzato al prodotto padre

Fatto questo, se aprite la pagina del vostro prodotto padre in frontend del sito, vedrete che è presente un menù a tendina con i vari figli come opzioni. Tale menù a tendina rimane visibile anche quando selezionate uno dei figli, quindi è sempre possibile spostarsi da un figlio all’altro.

Tornando un attimo al punto 5, vi compaiono due interessanti opzioni aggiuntive:

  • “Visualizzazione dei figli come opzione”: si tratta di una traduzione poco chiara, se abilitato consente di includere il padre nel menù a tendina di selezione dei figli
  • “Il prodotto genitore si può ordinare”: lasciatelo disabilitato se è obbligatorio scegliere una delle versioni.

Conclusioni

Esistono opzioni più avanzate per la gestione e selezione dei prodotti padri / figli, ma quello che abbiamo descritto è il procedimento più semplice ed è quello consigliato per iniziare.

Vi suggeriamo di prendere confidenza con questa modalità in attesa del nostro prossimo articolo, che esplorerà più a fondo l’argomento.

 

Comments (4)

I commenti sono chiusi.

GiBiLogic si occupa di instaurare un rapporto con l'azienda per semplificare e rendere efficaci i processi informatici.

GiBiLogic srl Società a socio unico  |  via Aldo Moro 48, 25124 Brescia  |  P.IVA 02780970980
REG.IMPRESE N.02780970980 BRESCIA  |  CAP. SOC. € 10.000 I.V.
info@gibilogic.com  |  +39.351.9234893

iubenda Certified Gold
Partner