Virtuemart 2: usare le stockable variants

Negli articoli precedenti abbiamo parlato dell’utilizzo base dei prodotti padri e figli, e di un uso speciale dei prodotti padre come “modelli”.

In questo articolo vediamo invece una modalità avanzata dei prodotti padri e figli tramite il plugin stockable variants.

Perchè usare stockable variants

Stockable variants – traducibile più o meno come “varianti immagazzinabili” – risolve una esigenza comune a molti e-commerce in cui i vari prodotti figlio si differenziano per il valore di una o più caratteristiche.

Nel tipico esempio della maglietta, potresti avere la stessa maglietta in più colori (bianco, giallo, rosa) e taglie (M, L, XL).

Senza stockable variants, l’unica soluzione è semplicemente creare una lunga lista di prodotti figlio nominati in maniera comprensibile (es. “Maglietta Bianca M”, “Maglietta Bianca L”, e cosi via) e mostrare all’utente la lista completa di tutti i figli. In questo caso, ad esempio, si vedrebbe un menu a tendina con 9 figli corrispondenti alle varie combinazioni.

Con stockable variants puoi invece definire le caratteristiche che variano e associare ogni figlio ad una specifica combinazione di opzioni.

L’utente si ritrova un diverso menu a tendina per ciascuna opzione (“colore” e “taglia”) e in base alla selezione viene definito il prodotto figlio da utilizzare.

I vari menu a tendina sono già dinamicamente filtrati in modo che non sia possibile selezionare una combinazione non esistente esaurita.

Creazione del campo personalizzato

Parti con il creare un campo personalizzato di tipo plug-ins e nominato ad esempio “Seleziona variante”.

Rispetto al default, l’unica opzione da modificare è “Variante Carrello: SI”.

Poi n basso seleziona il plugin “VM – Custom, Stockable variants” e aggiungi le opzioni.

Puoi aggiungere fino a 5 caratteristiche variabili. Per ciascuna caratteristica,inserisci un titolo e – una per riga – le varie possibili scelte.

Salva e chiudi, e il campo personalizzato è pronto.

Creazione dei prodotti padre e figlio

I prodotti padre e figlio vanno comunque creati, ma per il momento non ti preoccupare della parte “Campi personalizzati”: definisci semplicemente lo SKU, il nome, il prezzo, e cosi via.

Una modalità comoda è quella di aggiungerli tutti dalla scheda del prodotto padre, come abbiamo già visto in un precedente articolo.

Definizione delle varianti

Adesso viene il punto chiave.

Nel prodotto padre, spostati nella scheda “Campi personalizzati” e aggiungi il campo personalizzato “Seleziona variante” creato in precedenza.

Di seguito vedrai l’opzione per associare ciascuna possibile combinazione al relativo prodotto figlio.

Ricordati di attivare l’opzione “Variante prodotto” all’inizio di ciascuna riga.

Visualizzazione

A questo punto nel frontend del tuo sito vedrai il prodotto padre con i diversi menu a tendina per la scelta delle opzioni.

In base alla combinazione di opzioni selezionata, verrà aggiunto al carrello il relativo prodotto figlio.

Importazione

Fin qui tutto bene? Ottimo!

Dato che la procedura in questione è piuttosto macchinosa, presto vedremo anche come importare tutti questi dati in maniera automatica con CSV Improved.