Posts Taggati ‘hosting’

Hosting per WordPress preinstallato in italiano

Su questo blog si parla un sacco di Joomla, ma per chi non lo sapesse in GiBiLogic usiamo molto anche WordPress, il sistema CMS famoso soprattutto per la realizzazione di blog. E come per Joomla, abbiamo dovuto affrontare e risolvere il problema dell’hosting. Vediamo come.  

Il servizio di hosting cresce

Recentemente abbiamo tagliato un traguardo piccolo ma significativo per una realtà come la nostra: oltre 100 domini in gestione. Quasi tutti questi domini corrispondono a siti attivi e funzionanti, per cui si tratta di una cifra “reale”. Ci piace soprattutto verificare che ultimamente offriamo hosting anche a chi il sito se lo realizza da solo o lo fa realizzare a qualcun altro: segno che il servizio si regge con le proprie gambe, e non solo come appoggio alla parte di realizzazione siti web; e che le nostre capacità sistemistiche si stanno dimostrando all’altezza di un servizio di buona qualità. I complimenti sono soprattutto per Cesare che apporta miglioramenti continui al sistema di gestione e monitoraggio dei nostri server. L’appetito vien mangiando, e per questo motivo, stiamo mettendo in cantiere ulteriori miglioramenti. Vediamo quali.

1GB di spazio per la posta elettronica sui nostri server

Da quest’anno, in occasione dell’introduzione del nuovo servizio di hosting light, abbiamo deciso di fare un piccolo aggiornamento anche all’hosting tradizionale, e in particolare relativamente alla posta elettronica. La nostra formula è sempre stata quella di non avere limiti sul numero di caselle e alias, nè sullo spazio usato da ogni singola casella: il limite riguarda solo lo spazio usato complessivamente. Riteniamo che questa modalità offra la maggior flessibilità possibile per coprire diverse abitudini di utilizzo della posta. Questo limite di spazio complessivo, finora impostato a 500MB, è stato innalzato a 1GB. La modifica si applica non solo ai nuovi hosting, ma anche a tutti quelli già esistenti: il limite è già stato innalzato, in maniera trasparente e senza richiedere nessuna operazione da parte degli utenti. Ricordiamo quindi le caratteristiche generali del nostro hosting standard:
  • registrazione del dominio e gestione del DNS
  • 1GB di spazio web
  • 1GB di spazio per la posta elettronica, senza limiti al numero di caselle
  • 1 database MySQL
  • accesso FTP e phpMyAdmin
  • backup quotidiano, con sistema storico che ci permette di risalire fino all’inizio dell’anno
  • assistenza e-mail e telefonica.
  • aggiornamento della versione di Joomla

Propositi per il 2010

Eccoci qua, anno nuovo. Benvenuti nel 2010, che inauguriamo con il 200° articolo sul nostro blog! Anche in GiBiLogic, dopo una riunione nel nostro salottino, abbiamo elencato i propositi per l’anno nuovo: nuovi servizi, nuove formule, cambiamenti vari. Ecco cosa pensiamo di fare in GiBiLogic nell’anno che ci aspetta.

Orari di visita dei siti

Le cose più interessanti dell’analisi del traffico sui siti web emergono quando si ha il tempo di fermarsi a osservarle con un po’ di calma. Tutti i giorni do’ una sbirciata veloce su Google Analytics alle visite del giorno prima sui siti che monitoriamo; ma più che altro questo mi serve per individuare anomalie. Un brusco calo o una brusca impennata sono eventi che vanno approfonditi. Ma nelle statistiche c’è molto, molto di più. Tra queste, recentemente mi sono soffermato sugli orari delle visite. Vediamo qualche informazione in merito.

Il modo giusto di fare hosting – la storia

Il modo giusto di fare hosting è semplicemente quello di prenderlo molto, MOLTO sul serio. La nostra prima esperienza di hosting era ad uso esclusivamente interno, per ospitare il nostro primo sito (un gioiello di web vintage che non avete idea) e la nostra posta elettronica. Ci eravamo affidati ad un provider statunitense – trovato su Internet – di cui non ricordo nemmeno il nome. GiBiLogic era ancora solo un hobby ma il web era già la nostra casa. 🙂 Da allora abbiamo imparato molte cose e fatto decisamente dei passi avanti. Nel resto di questo articolo vi racconto cosa è successo, mentre nel prossimo articolo scenderemo nel dettaglio tecnico della nostra soluzione attuale.

Procedura per il trasferimento di sito e posta tra server

Può capitare di dover spostare un sito web o la propria posta elettronica su un nuovo server, per diversi motivi. Potremmo aver deciso di cambiare provider; oppure – come è successo recentemente a GiBiLogic – potrebbe essere pianificato uno spostamento dei propri server in una nuova sala server, nell’ambito di un processo di miglioramento. Tuttavia, lo spostamento su un nuovo server con un nuovo indirizzo ip presenta un punto critico: la modifica del DNS. Se infatti l’attivazione e lo spegnimento di un virtual host e di un server sono nelle nostre mani, e possono quindi essere effettuati quando vogliamo, non c’è invece modo di avere una modifica istantanea della risoluzione DNS. Vediamo come si può cercare di affrontare questo problema senza perdere dati e visibilità.