Tag: vmware

Spegnimento remoto via script di VMWare ESXi 4

Il sistema VMWare ESXi 4 – che per intenderci è la versione gratuita – non prevede un comodo sistema di spegnimento remoto. Anche le API destinate alla realizzazione di script in Perl non funzionano, specificatamente per motivi di licenza.

Con un pizzico di pazienza si può però comunque aggirare l’ostacolo. Vediamo come.

Continua a leggere

Virtualizzazione: VMWare Server versione 2

Recentemente, nel corso della nostra serie di post dedicati alla virtualizzazione, abbiamo dedicato un articolo – e non poteva essere altrimenti – anche a VMWare Server. Nell’articolo spiegavo che era da poco uscita la versione 2, e anche se non avevo ancora avuto modo di provarla a fondo, la consigliavo per alcuni miglioramenti legati all’interfaccia grafica.

Ora che ho usato un po’ di più questa versione, tuttavia, devo segnalare che non sono più così caldo sulla migrazione, e anzi consiglio di aspettare ancora un momento prima di passare alla versione 2. Di seguito i dettagli.

Continua a leggere

Virtualizzazione: VMware server

VMware è un’azienda che si occupa di virtualizzazione da molto tempo, ed offre una serie di prodotti sia per desktop che per server. Da qualche anno si è rilanciata, di fronte alla concorrenza del mercato open, rilasciando gratuitamente i suoi prodotti di base. La cosa si è evoluta nel tempo: prima veniva rilasciato solo un player che ci consentiva di eseguire macchine virtuali ma senza poterle salvare o creare da zero, poi invece è stato offerto un server completo. Al momento i due prodotti gratuiti offerti da VMware sono VMware Server, che possiamo installare su qualunque sistema operativo Windows o Linux, e VMware ESXi, che è un sistema operativo a se stante, da installare su una macchina dedicata.

Continua a leggere

eth0: no such device

Mi è successo oggi di copiare su un nuovo PC una macchina virtuale Debian 4.0 creata con VMware GSX Server – quello gratuito, tanto per intenderci :-). Il mio obiettivo era proprio duplicare la macchina virtuale, non trasportare quella originale, per cui come richiesto da VMware ho creato un nuovo UUID.

L’ho avviata, ho cambiato a mano l’hostname (/etc/hostname) e l’indirizzo IP (/etc/network/interfaces) e dopo il riavvio ho riscontrato che la mia eth0 non era attiva. Ho lanciato a mano il comandi ifup eth0 e ho ottenuto l’errore:

# ifup eth0
SIOCSIFADDR: No such device
eth0: ERROR while getting interface flags: No such device

Fortunatamente, non ero il primo a ricevere questo errore :-). Nel post si parla di Ubuntu, ma in uno dei commenti viene indicata anche la soluzione per Debian. Sostanzialmente cambiandol’UUID viene creata una nuova scheda di rete virtuale che Debian aggiunge al sistema, quindi diventa eth1 e ovviamente i nostri script di configurazione della rete non valgono più.

Mi è sembrato subito uno di quei problemi talmente fastidiosi che val la pena diffonderne il più possibile la conoscenza in rete, così non ci perdete più di cinque minuti… giusto il tempo di trovare questo post.